Sono  Giuseppe “Peppino” Ciresa, il candidato a Sindaco per la città di Lecco della coalizione di Centrodestra.

Mi considero un lecchese doc anche se, qualcuno ogni tanto mi ricorda che sono un valsassinese: sono nato a Cortenova il 24 maggio del 1947 ma da oltre 70 anni vivo nel quartiere di Santo Stefano a pochi passi dalla Parrocchia di San Francesco.

Dopo aver frequentato le scuole dell’obbligo ho iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia sotto l’attenta supervisione di Papà Sirio e Mamma Assunta che mi hanno insegnato sul campo cosa significano le parole impegno e fatica.

Nel 1971 mi sposo con Renata, che ho conosciuto qualche anno prima e che da allora mi supporta nelle tante sfide che la vita mi ha posto davanti;  senza di lei, non ho alcun timore a dirlo, non avrei mai potuto avere la giusta forza per svolgere in maniera adeguata i tanti incarichi che ho ricoperto durante la mia vita. Dal nostro felice matrimonio sono nate Francesca e Chiara, le mie prime sostenitrici in questa campagna elettorale. 

Nel 1979 con mio fratello Marino e il nostro collaboratore Piero fondo la Ciresa Giuseppe & Mario Snc, azienda di commercio di generi alimentari con annesso panificio e pasticceria; le maniche rimboccate sono, ancora oggi dopo i tanti anni passati in panificio, il mio tratto distintivo: questo mio lato a qualcuno potrà sembrare poco “istituzionale”, ma sono certo che, invece i lecchesi lo apprezzeranno perché simbolo per antonomasia di chi si dà da fare, e io, state certi che se sarò eletto, sarò sicuramente il “Sindaco del Fare”.

Oltre al lavoro mi sono sempre dedicato a un’intensa opera di volontariato nei settori a me più cari: i giovani e la montagna. Aspetti che sono riuscito a coniugare nell’esperienza del Gruppo Sportivo Aurora San Francesco, associazione sportiva che ho contribuito a fondare e della  quale per dieci anni ho ricoperto anche il ruolo di Presidente.

È stato grazie all’Aurora, ma soprattutto al Club Alpino Italiano di Lecco, del quale per più di trent’anni sono stato Consigliere oltre che Presidente, che nel tempo libero ho potuto vivere la montagna, il luogo dove mi trovo più a mio agio e dove mi sento libero di pensare alle sfide del domani. 

Lo sport è sempre stato una vera palestra di vita, così come lo sono state le esperienze da Vice presidente del comitato di Lecco della Federazione Italiana Sport Invernali e come responsabile dello Scialpinismo agonistico per le Alpi Centrali.

Non sono un neofita della politica, infatti sono stato Consigliere comunale dal 1983 al 1988 per la Democrazia Cristiana e più recentemente dal 2001 al 2006 sono stato Assessore al Commercio del Comune di Lecco della Giunta di Lorenzo Bodega; un incarico per cui mi sono impegnato in prima persona alla lotta all’abusivismo e al sostegno dei negozi di vicinato, punti di riferimento essenziali per i rioni della nostra città.

Terminato il mandato di Assessore a Palazzo Bovara sono stato fino al 2015, Presidente di Confcommercio Lecco, associazione di categoria per la quale sono ancora oggi membro sia del consiglio regionale che nazionale. Guidare un’associazione di categoria è stata un’esperienza importante che mi ha permesso e mi permette tutt’ora di conoscere e saper cosa fare per difendere chi ogni giorno fa impresa e fa la fatica di alzare la saracinesca per sostenere la propria famiglia.

Imprese e sistema economico lecchese le ho viste mutare da vicino a causa della crisi economica del 2008 nei dieci anni in cui sono stato componente della Giunta della Camera di Commercio Industria e Artigianato e Agricoltura di Lecco, e sono certo, purtroppo che dovranno mutare ancora a causa della prossima recessione economica che affronteremo a seguito dell’emergenza covid-19.

Ecco, questo sono io e questo è il mio bagaglio personale che mi porto appresso per essere il Sindaco della nostra città. “Fare bene, insieme” non sarà solo il motto di questa campagna elettorale, sarà lo stile con cui mi approccerò e con cui affronterò le sfide future per Lecco e per tutto il territorio.

Sono pronto a far tornare Lecco in vetta, per fare questo però, ho bisogno di Voi Lecchesi e confido che mi accompagnerete in questo cammino valutando la mia persona e le mie esperienze di vita: per fare bene bisogna sapersi mettere a disposizione degli altri e io, come avete letto se siete arrivati fino a qui, con assoluta certezza ho la giusta esperienza per essere il Vostro Sindaco.

Peppino Ciresa

Menu